tumblr

Voglio un blog! Hai mai pensato a tumblr?

Social Media Commenti

Nel 2007 un certo David Karp ha realizzato uno spazio di microblogging semplice da usare, con poche censure e a cui era possibile registrarsi in 30 secondi. Oggi quello spazio conta circa 190 Milioni di blog e più di 80 milioni di post. Parlo di Tumblr che negli anni si è imposto, anche dopo che è stato comprato da Yahoo per 1.1 Miliardi di dollari.

Le spiccate funzionalità social sono il fiore all’occhiello della piattaforma tumblr, che negli anni è diventato un centro importante per la cultura pop e le sue varianti. Vi si possono trovare brand del calibro di DieselRed Bull e non di meno istituzioni come la Casa Bianca.

Perché scegliere tumblr per il proprio blog?

Esistono piattaforme ben consolidate come WordPress.com, ma cosa offre tublr rispetto alla concorrenza? Tumblr è ad oggi utilizzato per raccontare la propria vita, o promuovere il proprio brand, e tutti hanno lo stesso peso, ma non lo stesso talento. Ormai la piattaforma è popolata da creativi, temi di satira politica, arte indipendente, marketing di brand noti e perfino di porno amatoriale. Uno spazio che per lo più è popolato da giovani sotto i 25 anni che amano sopratutto la semplicità di utilizzol’assenza di pubblicità. Queste e altre qualità fanno di tumblr una community con un tempo di permanenza secondo solo a quello su Facebook. Senza contare che la community gode di buona salute sui motori di ricerca, un fattore che misto all’utilizzo di hashtag porta la viralità dei propri contenuti a livelli difficilmente raggiungibili altrove.

E cosa non da poco, è stato pioniere dell’utilizzo delle gif sui social media di oggi. Ora le gif si trovano su Google Plus e su Twitter, ma primo tra tutti è stato tumblr a portare le gif in pasto alla condivisione massiva.

La svolta di tumblr che ha portato benefici a tutti, arriva nel 2013.

Per chi non lo sapesse, la piattaforma di microblogging di David Karp è stata acquistata da Yahoo, sotto la guida della lungimirante Marissa Mayer, che nel 2013 per soli 1.1 Miliardi di dollari ha adottato nella sua famiglia un media potentitssimo.

E quel che veniva visto come una minaccia capitalista che poteva minare il bell’aspetto privo di advertising esplicito è stato in realtà un matrimonio tra due brand che hanno pensato all’utenza, dandogli novità tangibili come i dati insight per il proprio blog e una suite di soluzioni per la sponsorizzazione di post. Ma non di meno è arrivata una novità che il mondo ha accolto a braccia aperte. Un’applicazione mobile, tra le migliori al mondo in termini di usabilità!

In conclusione, su tumblr si fa buon branding!

Non so se ti ho convinto, ma posso garantirti che tra molte piattaforme esistenti, tumblr ha le carte giuste per costruire il tuo branding in maniera sana ed efficace. Come in tutte le nuove avventure sui canali social avrai di certo bisogno di un piano per strutturare la tua presenza, ma tolto questo, tumblr si può utilizzare con naturalezza anche da mobile regalandoti soddisfazioni e viralità per i tuoi contenuti che saranno ben indicizzati dentro e fuori la community.

Poi se hai qualche difficoltà a capire come si usa al meglio, puoi sempre consultare tumblr italia che illustra quali passi sono necessari per costruire il proprio tumblog perfetto.

original photo by Jade Alexis

Aggiungi valore al Post con pochi click!